"Pensa da uomo di azione e agisci da uomo di pensiero" (Henri Bergson)

ElwaveSurfer

ElwaveSurfer con PART TIME TRADER è affiliato a WALL STREET ITALIA blog

Chi sono

Classe 1964, laurea in economia e commercio, ex promotore finanziario, prima direttore finanziario di un Comune turistico di medie dimensioni, ora di un grosso Comune capoluogo del nord Italia.

A inizio 1994 inizio a studiare il comportamento dei mercati e da gennaio 1997 faccio trading part time su azioni, prima italiane, poi americane ed europee, etf, futures ed opzioni su indici di borsa.

Tesi di analisi fondamentale, ho frequentato vari corsi di analisi tecnica, da quello estensivo di 3 mesi di ASSOTECNICA (che a metà degli anni ’90 si contrapponeva a SIAT nell’organizzare i momenti formativi di più alto livello) , ad altri intensivi tenuti da trader professionali in real time con denaro reale; ho letto più di 150 libri di finanza, sia tecnica che fondamentale che comportamentale, tutti con qualche spunto da offrire, pochi con una reale e profonda utilità.

La mia competenza ed esperienza è sicuramente modesta rispetto a blasonati professionisti del settore finanziario (gestori, analisti, consulenti) , molti dei quali dispensatori di consigli su tango-bond o Ipo-stocks , ma LA MIA E' UNA ESPERIENZA VERA, DIRETTA, SULLA PELLE, FATTA SUL MIO CAPITALE, COL REALE RISCHIO DI SUBIRE UNA PERDITA, MA SENZA CONFLITTI DI INTERESSE !

Il mio modello di trading è di tipo tecnico-fondamentale, basato:
> sulla raccolta e valutazione di dati e notizie economico-finanziarie proprie dell’analisi fondamentale,
> sull’analisi grafica dei mercati / titoli (studio del prezzo, tempo, pattern, ciclo, momentum con la teoria di Elliott e l'uso di indicatori),
> sulla ricerca di alcuni chart patterns classici su titoli azionari o indici.
Ed il mio sistema è (ora) impostato alla massima semplicità; poche regole ma seguite con estremo rigore.
Tratto il trading come un’attività imprenditoriale professionale, non come un gioco d’azzardo o un passatempo qualsiasi o una estemporanea puntata alla lotteria.

Il tempo che riesco a dedicare a questa attività è quello che mi lascia un lavoro di responsabilità, una famiglia numerosa, alcuni hobby a cui non intendo rinunciare (letture, giardinaggio, biking in alcuni anni e palestra in altri) e i mille impegni quotidiani di tutti.
Generalmente il grosso del lavoro si concentra di primissima mattina o dopo cena  anche per non sottrarre troppo tempo soprattutto alle mie “donne” (una splendida moglie, due bellissime figlie, una madre generosa) con l’allarme sempre attivo sul Berry e se necessario uno sguardo o un ordine fulmineo con l’Ipad.
Il mio grandissimo vantaggio era la quasi totale assenza di perdita di tempo (e di stress) nei trasferimenti casa-ufficio; lavoravo a 5 minuti di bicicletta da dove abito, da dicembre 2014 a 40 minuti di auto per cui ho dovuto rivedere la mia operatività e l'organizzazione del mio tempo.
In definitiva, riesco a dedicare all’attività di trading mediamente dalle 10 alle 20 ore la settimana (circa la metà delle quali nel weekend), un tempo più che adeguato per un trading di medio-lungo termine, ma sufficiente anche per lo swing trading.

Questo sito inizialmente era dedicato ai pensieri e all’azione per il trading su azioni, futures, opzioni sulla Borsa Italiana; data l'impossibilità di aggiornare l'altro blog (ElliottFibonacci.blogspot.com/) ora copre tutti i mercati.

Risultati?
Altalenanti, come lo sono la vita e i mercati; alcuni anni eccezionali, altri mediocri, altri ancora negativi; per fortuna, dopo 21 anni di studio dei mercati e 18 anni di trading, sono ancora vivo e vegeto (per ora, ma spero di restarlo a lungo ;-)

I miei obiettivi del trading?
Sono 3, e a diversi livelli;
1°) al più basso, ma più importante livello della piramide: preservare il capitale ovvero sopravvivere finanziariamente;
2°) a livello centrale, di medio termine: realizzare un extraprofitto minimo rispetto ad un investimento tipico che mi potrebbe proporre una qualunque banca.
3°) al livello più alto, di lungo termine: raggiungere lo zen del trading, quello "stato dell'arte" che mi consenta di percepire un extraprofitto soddisfacente ma soprattutto costante per permettermi di non andare in pensione a 70 anni ma qualche anno prima (sperando comunque di arrivarci e in buona salute).

Il fine principale di questo sito è quello di condividere un’esperienza di vita con chiunque abbia tempo, voglia, interesse di confrontarsi su questi argomenti.


ElwaveSurfer

Attenzione! Leggere la pagina del Disclaimer

7 commenti:

  1. oltre un mese di silenzio..... Le auguro che non sia per problemi di salute, nel qual caso porgo i migliori auguri di pronta guarigione.

    RispondiElimina
  2. Buon 2015, che sia ricco di profittevoli tradate.

    RispondiElimina
  3. Come e' possibile accettare che onda 3 del ftse mib sia decisamente meno ampia di onda 1 .. che tra l'altro ha anche una 2 abbastanza anomala e moltompoco ampia ... anche se ci puo stare ... La 3 le contesto ... deve essere la piu' lunga ... o almeno uguale alla 1 ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno,
      innanzitutto mi piacerebbe conoscere se è uno degli Anonimi classici o uno nuovo; se non il nome magari uno Pseudonimo.
      Secondo la invito a postare non sulla questa pagina ma sul post, altrimenti non contestualizziamo il confronto.
      Terzo; respingo la contestazione e la rinvio ai testi della teoria delle onde;
      per Elliott esistono due tipologie di onde impulsive nelle quali l'onda 3 è più corta della 1:
      una 1 extension (figura 30 di The Wave Principle), e il "diagonal triangle" (figura 50 di The Wave Principle) ribattezzato da Frost & Prechter "ending diagonal" (figura 1-16 di Elliott Wave Principle); per questi ultimi peraltro esiste un altro pattern nel quale l'onda 3 può essere più corta della 1 ed è il "leading diagonal" (figura 1-20 di Elliott Wave Principle);
      se vogliamo scomodare anche Glenn Neely esiste un quarto pattern dove 3 è < 1 ed è il "terminal impulse" (figura 11-31 di Mastering Elliott Wave).
      Quanto alla anomalia non è un indice significativo nella teoria di Elliott originaria, rivista o NeoWave; ciò che importa è che vi sia alternanza di pattern o di prezzo o una correlazione di prezzo e/o tempo in termini di Fibonacci;
      e in questo caso ci sono entrambre poichè:
      la [2] è sharp mentre la [4] è sideways (alternanza di pattern) inoltre la [4] è circa lo 0.618 della [2] in termini di tempo (grafico orario) e lo 0.382 della [2] in termini di prezzo.
      Saluti.
      EWS

      Elimina
  4. Le suggerirei di valutare l'ipotesi che quelle che per kei sono onda 1,2,3 ... insieme costituiscano una onda 1 e che attualmente stiamo correggendo con una onda 2 (abc) il cui obbiettivo e' la chiusura almeno del gap a 23390 cjrca ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno,
      non ho capito il suo suggerimento;
      la invito a dirmi se parla della 1,2,3 rossa o azzurra, altrimenti è impossibile capirsi.
      I miei grafici di Elliott sono i più chiari del web perchè il labelling è diversificato sia per carattere che per coloro.
      Saluti.
      EWS

      Elimina
  5. Buongiorno EWS,
    a quando un aggiornamento del portafoglio?

    RispondiElimina