"Pensa da uomo di azione e agisci da uomo di pensiero" (Henri Bergson)

ElwaveSurfer

ElwaveSurfer con PART TIME TRADER è affiliato a WALL STREET ITALIA blog

mercoledì 30 settembre 2015

Elliott vs Armstrong

Per ora lo scenario principale è confermato (e troppe conferme consecutive alzano la probabilità di una invalidazione del pattern...); 
oggi dovrebbe finire l'onda c/y  della [x] , per poi riprendere la discesa in [z] ;
il nuovo primo alternativo, invece, prevede che l'onda Alt:[x] sia già finita e si scenda subito.


Per la cronaca, tra oggi è domani è previsto il top del modello ciclico di Martin Armstrong con un turning point e l'avvio di un nuovo trend che porterebbe ad un nuovo minimo il 18 gennaio 2020;
secondo Armstrong il top riguarda le quotazioni dei titoli di stato americani che subirebbero pertanto un calo di fiducia tale da avviare un trend di spostamento di capitali sul mercato azionario e l'inizio di un nuovo rialzo di borsa; 
non proprio quello che ci sta dicendo Elliott, per il quale nella migliore delle ipotesi non è ancora concluso il ribasso di grado intermedio, ma comunque vale la pena di seguire gli sviluppi, se non altro per la caratura del personaggio e perchè logica vuole che non ci si debba mai fossilizzare su un modello o una vision.
Non paga.
Always keep an open mind.

EWS

lunedì 28 settembre 2015

BORSE - Per ora Elliott conferma il quadro

Il nostro indice ha sviluppato un rimbalzo più incisivo del previsto ma questo non sposta di molto gli scenari attesi;
primo conteggio: siamo in onda [x] della z minute che porterà al completamento della a/w minor ribassista in area 19.980 - 19.930;
secondo conteggio; l'onda minor Alt:a/w è già terminata, si sale con primo obiettivo 22.500 ; 


Scenari simili sul DAX; se il ribasso non è già finito (conteggio alternativo) in settimana riprende la discesa verso quota 9.000


Gli indici USA sono più indietro, ma l'impostazione sembra la stessa.


Per gli scenari di medio-lungo termine, rinvio ai post precedenti, che al momento hanno ricevuto solo conferme.

EWS

venerdì 25 settembre 2015

FTSEMIB - Micro-rimbalzo

Finora l'idea di scenario discendente si sta rivelando corretta (anche troppo...);
analizzando i cicli combinati con gli stocastici rettificati è molto probabile che ieri si sia raggiunto un micro-minimo che in termini di Elliott può qualificarsi come completamento dell'onda [y] in forma di sharp-complex tipo w-x-y-x-z , proprio in corrispondenza dell'estensione a 1.618 della [w] da [x]
pertanto oggi dovrebbe iniziare un rimbalzo con la seconda [x], che per il principio dell'alternanza, dovrebbe essere un sideways di 2-3 giorni.
Comunque...teniamo botta che arriva il weekend.

EWS




mercoledì 23 settembre 2015

FTSEMIB - Correzione correttiva

La discesa, a conferma dello scenario principale ipotizzato (e a smentita del primo alternativo, invalidato), pare svilupparsi in modalità correttiva e non impulsiva;
conseguentemente, le possibili varianti di patterns sono talmente numerose, considerando anche le onde complesse e combinate, che si rende necessario concentrare l'analisi sugli altri 4 elementi (price, time, cycle, momentum) per cercare di capire il comportamento tecnico del mercato;
primo obiettivo il Fibonacci price cluster in area 19.980-19.930.


Chi guida è il DAX, Nasdaq e Shangai permettendo, s'intende...
il grafico di quest'ultimo, peraltro, mostra una congestione ribassista con un interessante short setup tradabile, sul breakout, con un ETF specialistico.

 EWS

lunedì 21 settembre 2015

PROSSIMI ALLA DISCESA

Secondo le attese degli operatori, la FED ha deciso di non invertire il ciclo di politica monetaria, mostrando anche una novità di approccio.
Infatti ai due principali criteri finora utilizzati per orientare gli interventi di politica monetaria,  il tasso di disoccupazione (basso, presupposto per un rialzo dei tassi di interesse) e il tasso di inflazione (basso, presupposto per tenerli fermi) Yellen ne ha aggiunto un altro, il focus sull'economia mondiale; 
così, visto il raffreddamento del ciclo economico in Cina, è prevalso il rinvio all'intervento restrittivo.
Questa è una chiave di lettura facile;
un'altra potrebbe essere che Yellen non si vuole assumere la responsabilità di un calo del mercato azionario (e con esso del patrimonio dei fondi pensione americani) conseguente ad un rialzo dei tassi peraltro nell'anno precedente le presidenziali, anche se storicamente il primo aumento non sempre muove la borsa USA in negativo, anzi.
Alla fine comunque il "wait and see" della FED ha irritato i mercati azionari.

Il Nasdaq , l'indice più forte tra quelli USA, dopo aver testato le due medie a 50 e 200 giorni, sembra aver rotto al ribasso il rising wedge, con obiettivo 3.700 punti ;


 L'SPX è più debole ma in procinto di un movimento ribassista simile, con target verso 1.820 - 1.800.




L'aspetto più interessante, tuttavia, è che l'onda ribassista partita dai massimi assume una configurazione diversa sui due indici; 
nel Nasdaq non è una impulsiva, al massimo un diagonal, e ciò riduce il valore dello scenario principale di Top Ciclico a favore del primo Alternativo, secondo il quale saremmo in onda Alt:(4)
sul SPX la sequenza in cinque è più possibilista ma, francamente, appare ancora poco credibile.

Dedicherò a questi importanti aspetti strategici un prossimo specifico post.

Il DAX sembra aver rotto al ribasso venerdì, con la [iii] della 5 della c o 3 minor ribassista;
l'obiettivo è il test del minimo del 24 agosto con potenziale estensione fino a 9.000 punti.


Il nostro FTSEMIB presenta un quadro più offuscato;
come primo conteggio di breve prevale l'ipotesi di un'onda  [y] ribassista in corso a completamento della z minute ma, fino alla tenuta di 21.344, non è da escludere un ultimo tentativo di rimbalzo in Alt:c/y in fuoriuscita rialzista da un potenziale triangolo; già lunedì potremmo avere la smentita di questa ipotesi secondaria di breve.



In antitesi ai mercati azionari, salgono l'oro e i bond.

l'ORO ha sviluppato il movimento atteso completando l'onda b del presunto zig-zag rimbalzista e avviando la c con obiettivo 1.189 (Fibonacci cluster) in corrispondenza del quale dovrebbe chiudersi la (x) intermedia e , con l'onda (z) finale, riprendere la discesa fino a 890.
lo scenario alternativo è invece superbullish in quanto ipotizza il minimo di Ciclo già raggiunto a fine luglio per cui il rialzo attuale sarebbe l'onda Alt:3 primordiale di un nuovo trend rialzista di grado CYCLE orientato a superare i massimi;
questa ipotesi sarà avvalorata solo con le decise rotture di 1.189 e della trendline ribassista (rossa tratteggiata).


Venerdì il BTP future di lungo ha rotto al rialzo, con buoni volumi, la congestione laterale di onda 2 inficiando la presunta correzione zig-zag illustrata in un post precedente.


Una chiusura sopra il massimo dell'onda 1 sarebbe la conferma di un segnale long che può essere sfruttato per parcheggiare , per qualche settimana, una parte della liquidità del portafoglio;
poca e con stretto stop, perchè se dovesse partire un secondo flash crash, travolgerebbe tutto, bond compresi.

EWS

martedì 15 settembre 2015

FTSEMIB - In attesa di un'altra discesa

Il nostro indice ha, per ora, confermato lo scenario principale ipotizzato nel post di lunedì scorso ovvero fine dell'onda [b] e rialzo di onda [c] a completamento dell'onda minute;

anche se il nostro mercato azionario è uno dei più forti in questo frangente sto avendo seri dubbi sullo scenario di breve precedentemente prospettato secondo il quale il 24 agosto sarebbe terminata l'onda minor a/w perchè questa ipotesi è disallineata agli scenari del SPX-DJIA-NDX-DAX, pertanto ritengo opportuno un lieve riconteggio:
 > nuovo scenario principale; l'ultimo rimbalzo è  semplicemente la seconda x di un downward complex w-x-y-x-z pertanto si sta scendendo verso nuovi minimi con l'onda z ;
> primo scenario alternativo; il 24 agosto si è formato il minimo di onda Alt:a/w , ora si rimbalza verso Alt:b/x (in area 22.800 - 22.900) e tra un paio di settimane inizia la discesa (questa ipotesi si adatta ad una decisione accomodante della FED nella riunione di giovedì)

Il minimo comune multiplo dei due scenari?
Il mercato non ha ancora raggiunto un minimo importante, quindi la visione di medio termine resta ribassista.

EWS










lunedì 7 settembre 2015

QUADRO TECNICO INTERMARKET

Il sentiment è cambiato; le parole di Draghi non rassicurano più gli operatori, sono e saranno le esternazioni e gli interventi di Yellen e Zhou Xiaochuan a condizionare maggiormente i mercati adesso e nel prossimo futuro.

Ogni dato di macroeconomia genera volatilità e induce i traders presenti sul mercato a spavaldi ingressi o timorose ricoperture generando repentini cambi di direzione.

I mercati azionari USA mostrano, malgrado l'assenza di conferme decisive, l'intervenuto raggiungimento di un top importante, di grado CYCLE o Primary o Intermedio di difficile classificazione, e il conseguente avvio di un trend ribassista che nelle migliori condizioni potrebbe durare ancora qualche mese con interessamento di nuovi minimi.
SPX
target 1.800



NDX
target 3.700



Il DAX è l'indice azionario con la più chiara configurazione tecnica in termini di Elliott;
qui lo scenario ribassista presenta un conteggio con meno varianti e anche con un target più spinto, in area 8400-8500 (- 15% dai livelli attuali).




Quanto al FTSEMIB , ho modificato l'ordine degli scenari con l'inversione tra il primario e l'alternativo, come peraltro anticipato in alcuni post precedenti;
ora il conteggio principale (a cui è assegnata, per la verità, una probabilità solo leggermente superiore all'alternativo) prevede il completamento dell'onda [1] e l'avvio di una correzione in area 18.000.
L'aspetto più importante di questa ipotesi è che non dovremmo più vedere nuovi minimi in questo Superciclo, quindi per diversi anni a venire.




 Nell'immediato  malgrado la forte resistenza in area 22.280 - 22.300, non è da escludere un ultimo rimbalzo prima della discesa su nuovi minimi già a settembre.


Sul mercato obbligazionario si assiste al recupero delle quotazioni dopo il forte calo della primavera che potrebbe portare a nuovi massimi, alimentati dalla crescente domanda di capitali, in uscita dai mercati azionari alla  ricerca di approdi più "tranquilli".


 Il nostro BTP di lungo mostra una potenziale correzione in corso di completamento, terminata la quale va valutato un ingresso rialzista.


Sul mercato valutario, il Dollaro si mostra ancora forte verso l'Euro che nel medio termine sembra in procinto di deprezzarsi ulteriormente (il mercato sconta un rialzo dei tassi USA da parte della FED e/o il timore di una ulteriore fuga dai mercati e quindi dalle valute asiatiche) 


mentre rispetto allo YEN appare ormai arrivato a fine corsa ; come scenario principale potrebbe aver raggiunto il minimo di onda 4 con ripartenza per la 5 della (5) della [1] , mentre la rottura ribassista dell'ultimo minimo a 116.16 avvalorerebbe lo scenario alternativo di un top Primario già raggiunto.


Per quanto riguarda l'ORO , si è resa necessaria una revisione del conteggio considerato che l'ultimo rimbalzo ha superato 1.162,83 e sembra avere struttura impulsiva (minor zig-zag in di onda (x) ) anzichè correttiva.
Non credo sia stato già raggiunto un bottom Ciclico (scenario alternativo) ma va monitorato con estrema attenzione.




Strategia operativa:
conoscete la mia filosofia di trading;
le previsioni, pur se necessarie per orientare la direzione del proprio agire e per quanto fondate su indicatori macroeconomici e modelli di analisi tecnica complessi e variegati (schema di Elliott con lo studio congiunto di price / time / pattern / cycle / momentum) hanno valenza prossima allo zero.
Solo la presenza congiunta di scenari convergenti e qualificati setup tecnici (ad alta probabilità e alto Reward / Risk) possono condurmi all'apertura di posizioni frazionali (rispetto al proprio capitale) ad adeguata copertura (con un livello di stop loss finanziariamente e psicologicamente sostenibile).

In un'orizzonte di medio termine [onda (Intermediate) ] o lungo termine (onda [Primary] ) , non noto in nessuno dei mercati sopra evidenziati alcun setup interessante e maturo  da "cavalcare" in direzione ribassista o rialzista come onda di grado inferiore (rispettivamente onda 2 / 4 / b minor o (2) / (4) / (b) Intermediate ), nè con approccio pullback nè breakout (vedi pagina "Sistema di trading") , quindi osservo e aspetto con tutta la liquidità disponibile.

Al momento i patterns più interessanti, sebbene incompleti, sono la bear flag sull'Euro/Dollaro e l' 1-2 sul BTP.

EWS

martedì 1 settembre 2015

BREVE AGGIORNAMENTO SUI MERCATI AZIONARI

Problemi di salute mi impediscono di costruire un post completo pur avendo dedicato molte ore all'analisi dei mercati in ambito intermarket e multiframe.

L'attesa per la chiusura della settimana, ed ancor più del mese, è  stata comunque vana;
non è scaturita nessuna conferma o smentita ai segnali di inversione ribassista intervenuti dell'ottava precedente, anche se l'ipotesi prevalente è che l'ultimo movimento ribassista non sia terminato.

Rinvio all'ultimo post:
> sia per quanto attiene al quadro tecnico di riferimento che resta nebuloso e contraddittorio, la ciclicità piramidale è avversa, troppi gli scenari antagonisti con simili probabilità di verificazione, senza nessun vero setup di qualità (per un trading di posizione);
> sia per quanto attiene alla strategia, considerato che la volatilità è altissima con continui capovolgimenti di fronte, il rischio di subire perdite è molto più alto di quello di conseguire profitti conseguentemente il reward / risk è negativo.

Avendo la fortuna di non dover vivere di trading, reputo conveniente continuare a restar fuori ad osservare l'evoluzione astenendomi da qualsiasi operatività; non c'è fretta, in frangenti come questi meglio perdere opportunità che perdere denaro.

EWS