"Pensa da uomo di azione e agisci da uomo di pensiero" (Henri Bergson)

ElwaveSurfer

ElwaveSurfer con PART TIME TRADER è affiliato a WALL STREET ITALIA blog

venerdì 13 giugno 2014

PROSEGUE LA DISCESA IN ITALIA, INIZIA NEGLI USA

Ieri ipotizzavo la fine dell'onda a e un rimbalzino di onda b ;
è stato proprio ino-ino , 130 punti nella prima mezz'ora, neanche roba da scalper...

Per ora conferma del conteggio principale illustrato ieri; si scende con l'onda c a completamento del downward zig-zag [a]/[w] di x ; perde quota il primo alternativo, ancor più il secondo, mentre non è escluso che la discesa sia ancora parte della a (speriamo di no, perchè sarebbe più pesante).





Sell-off sugli indici USA anche per il rialzo del petrolio su tensioni geo-politiche in Iraq (o, come spesso accade, è un scusa per alleggerire...);
sembra iniziata la correzione di onda [4]




PORTAFOGLIO

ITALIA: in calo, penso che oggi soffrirà parecchio.

USA: ieri ho liquidato tutte le posizioni eccetto Facebook (FB) e Kuerig Mountain Coffee (GMCR) ;  ad un'ora dall'avvio della seduta il segnale che si stava prefigurando era di avvio di una correzione multi-day , perciò ho preferito monetizzare i gains realizzati e stare fuori per vedere come butta (risultati alla pagina PORTAFOGLIO USA)

Un trader part-time deve sempre cercare di ripartire le proprie energie fisiche e mentali in modo equilibrato tra trading e lavoro;
erano mesi che non avevo una doppia esposizione sull'azionario nostrano e americano (peraltro a margine di oltre il 100%), in ufficio devo chiudere progetti importanti (tra cui un project financing da 30 milioni) e lunedì sono pure in una commissione di concorso per selezionare un dirigente in un Comune vicino;
stare troppo in sovraccarico non paga e vicino agli anta basta che dormi poco due notti (per il caldo o i pensieri) e sei cotto, perdi lucidità e rischi di fare delle cazzate, da una parte (lavoro) o dall'altra (trading) o ancor di più nei rapporti familiari (dove l'assenza crea incomprensioni e tensioni ulteriori , e con i figli diventa un disastro...)
I più giovani faticheranno a capire, gli altri sanno sicuramente cosa intendo dire.

ElwaveSurfer
 

6 commenti:

  1. :-) e.. i piu vecchi, per quella strada ci sono già passati....
    Grazie del Suo splendido lavoro.

    RispondiElimina
  2. ... strada dura ma affascinante quella che porta alla saggezza...
    Grazie a Lei di seguirmi in questa bella avventura ;-) !
    A presto.
    EWS

    RispondiElimina
  3. Nonostante io riesca a perdere i soldi per conto mio, La ringrazio di scrivere questo blog che mi fa capire come ci siano persone part-time molto professionali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco,
      il trading è un percorso generalmente lungo e tortuoso; nel mio caso, prima di investire una sola lira ho studiato analisi fondamentale e tecnica, testato modelli, fatto paper trading per ben 3 anni e quando sono entrato ho avuto fortuna di prendere il giorno di breakout di uno dei più grossi bull market della storia della ns borsa, poi quando ho iniziato a tradare il Nasdaq le cose sono cambiate, botte da orbi da tutte le parti...
      Bada bene che anch'io, come tutti i traders , ho i miei bei cadaveri disseminati durante il percorso, posizioni alla deriva (la più grossa è Alitalia che ho più volte citato nel blog dove ho perso il 100% dell'investimento) che si subiscono quando uno crede di essere più furbo del mercato e non usa gli stop "tanto prima o poi risale..."
      Molti traders di successo hanno subito per anni perdite, anche pesanti, e poi sono riusciti a scoprire quel "qualcosa" che ha cambiato tutto.
      Non ti scoraggiare, studia i testi classici, scegli un modello di trading che si adatta alla tua personalità (per esempio non fare reversal se sei un tipo ansioso, se DeMark fa soldi col sequential ma tu non riesci a reggere l'urto scegliene un'altro) e soprattutto dai sempre maggiore importanza al money management (diversificazione e stop loss + stop profit) e alla disciplina rispetto alla tecnica (vedi le 5 regole della mia filosofia di trading , a sinistra in prima pagina)
      Sto scrivendo un libro sul trading part-time dove illustro il mio sistema (in modo molto più articolato e dettagliato di quello che appare nel blog) , la mia routine per ottimizzare il tempo, ma anche i momenti di euforie per i successi e quelli di depressione e frustrazione per gli insuccessi , in pratica quello che personalmente ho testato che funziona MA anche i falsi miti che trovi ovunque, nei libri e su internet, che a mio avviso NON funzionano (poi tutto è soggettivo, per molti Elliott è pura stregoneria, per me è uno degli architravi del mio sistema)
      Non mi interessa far soldi col libro (sarà venduto a prezzi popolari con ricavato devoluto in beneficienza) ma offrire una testimonianza che il trading part time può diventare un supporto alle proprie entrate (senza per forza diventare milionari, basta accontentarsi, nella vita le cose belle sono altre ;-)
      Contattami quando vuoi se posso esserti utile, anche nella mail privata.
      In bocca al lupo ... e tieni duro !
      Ciao
      EWS

      Elimina
    2. Grazie della risposta; faccio trading dal 1992 ed ormai conosco il mio difetto: uso il trading come fosse un gioco on line e questo mi fa perdere la disciplina. Ormai ho imparato ad usare stop loss e cose simili ma il mio vero fallimento è quello di credere che la borsa sia un gioco. Fortunatamente non ho mai investito i soldi necessari per vivere ed alla fine mi ritengo fortunato di aver rischiato soldi "in più". So che è un approccio errato e per questo ammiro chi, come te, riesce ad essere costante e pubblicare il plus ed il minus. Continuerò a seguirti anche se non riuscirò a seguire il tuo esempio perchè se non l'ho capito in 20 anni non lo capirò più. Buon lavoro.

      Elimina
    3. Ciao Marco,
      capisco, problema non da poco;
      hai provato a dividere il tuo capitale dedicato al trading in due conti broker separati, in uno fai quello che non riesci a smettere , nell'altro applichi un trading system semplice (tipo Macd o Keltner o Donchian) che ti costringe a seguire delle regole fisse?
      Da un lato lasci andare "l'io irrefrenabile per il gambling", e dell'altro potresti provare ad acquisire disciplina per il trading, visto che di tecnica e di esperienza ne hai da vendere...
      Ciao
      EWS

      Elimina