"Pensa da uomo di azione e agisci da uomo di pensiero" (Henri Bergson)

ElwaveSurfer

ElwaveSurfer con PART TIME TRADER è affiliato a WALL STREET ITALIA blog

lunedì 14 aprile 2014

PAUSA

 Fare trading in un mercato come il nostro azionario è un po' da pazzi;  o uno ha comprato titoli nell'estate 2012 e, fregandosene, li ha lasciati in un cassetto (ma questo non è trading e alla lunga non paga nemmeno poichè chi ha acquistato e tenuto con l'indice a 40.000 è ancora sotto della metà) o è già molto guadagnare in modo decente e sistematico  soprattutto per chi, come me, segue prevalentemente un approccio di tipo breakout (che non si adatta all'attuale contesto).
Alla faccia di chi sostiene che siamo in un nuovo bull market secolare !
Per carità, è uno scenario possibile (questo prospettato dal sempre bravo Francesco Caruso) ,  ma siccome da metà agosto 2013, ciascuno degli  8 massimi successivi è stato corretto subito da un minimo inferiore al top precedente,  ciò significa non essere in una impulsiva,  bensì in un rimbalzo correttivo (o in uno strano diagonal).
 
In una simile situazione, l'obiettivo principale è valorizzare prudententemente il proprio capitale e preservarlo per prepararsi al nuovo vero bull market del prossimo ciclo, quello che si svilupperà dopo che, raggiunti i 23.500 o 24.500, siamo ripiombati a 10.000 (circa 550 di Comit).
Una provocazione ?
Può darsi, ma i mercati americani non sono distanti da un CYCLE TOP e nella prossima discesa il QE potrebbe non essere sufficiente a sostenere la caduta.

 

Continuo a monitorare da vicino i veri Leaders che hanno cavalcato l'ultima onda rialzista USA perchè, come avviene storicamente, potrebbero anticipare il reversal degli indici.
 







 
  
Sul nostro FTSEMIB ,  lo storno è stato più incisivo del previsto, la rottura di 21.180 ha invalidato il conteggio bullish di brevissimo e il piccolo Testa & Spalle ribassista non ha ancora raggiunto il suo obiettivo.
Il trend resta nei fatti rialzista, le quotazioni sono ancora sopra la MM a 50 giorni, e sebbene il pattern sia tutt'altro che chiaro (anzi non si capisce un acca) propendo per l'avvenuto raggiungimento di un top di breve, onda y minor con un a-b-c in cui la c = 61.8% della a, e l'avvio di una fase laterale come onda x terminata la quale ci sarebbe l'ultima spinta con l'onda z che chiude la (y) intermedia, la [C] o [Y] Primaria e il Ciclo X .
Interessante notare come il forcone di Andrew (che uso trasformato in "forchetta" aggiungendo due ritracciamenti interni e una estensione esterna tarate sui rapporti di Fibonacci), funziona bene nel nostro indice fungendo spesso da supporto o resistenza (ellisse gialla) e forse è stato così anche in questo caso (serve comunque una conferma).





Passando in rassegna i titoli del nostro All-Share con grafici weekly:
-  molti sembra siano in Top di onda TRE raggiunto o imminente (A2A, AZIMUT, BREMBO, INDESIT, GEOX, HERA, IREN, ITALCEMENTI, MARR, UNIPOL, ma anche EI TOWERS, BANCA IFIS, SNAI, PRIMA INDUSTRIE, ELEN, ENGENERING, ESPRINET, EUROTECH, MAIRE, ...),
- pochi sembrano già in onda  QUATTRO (BIESSE, BANCA GENERALI, CARRARO, CATTOLICA, MONDADORI, RECORDATI, SALINI )
- solo tre in un top, prossimo o già raggiunto, di onda UNO ( MPS, COBRA, BANCA CARIGE )
Cosa significa?
Che è probabile una pausa di consolidamento.


PORTAFOGLIO

Venerdì ho chiuso la metà residua del portafoglio che, da una esposizione azionaria / total asset , è passato in una settimana dall'80% al 40% , e venerdì dal 40% al 20% .
Quest'ultima tornata è stata meno positiva di quella precedente, sempre in gain complessivo ma molte posizioni sono finite in perdita (ovviamente quelle degli ingressi più recenti).
Innanzitutto ho fatto un po' di casino; ricontrollando i trades e il portafoglio dei due brokers ("tu is meik che uan" diceva una vecchia pubblicità, in realtà se fai molte operazioni, dato che la reportistica è diversa, è un vero bordello) ho commesso diversi errori di aggiornamento:
a) il 18/02 sono entrato long su I.M.A. , non segnalata e ancora aperta;
b) il 06/03 sono entrato long su CREDEM , non segnalata e chiusa venerdì;
c) l' 8 aprile sono uscito su IGD, ITALCEMENTI RISP, FINMECCANICA e MEDIASET e non l'avevo segnalato nel post del giorno successivo (e IGD e FINMECCANICA nemmeno in acquisto...);
me ne scuso ma tant'è...

BORSA ITALIANA : TRADES CHIUSI IL 08.04.2014 E 11.04.2014
TITOLI
ACQUISTO VENDITA REND lordo
(in ordine di
data di acquisto)
prezzo data prezzo data
IGD 1.302 27.03 1.282 8.04 -1.54%
ITALCEMENTI RISP 5.58 28.03 6.14 8.04 10.04%
FINMECCANICA 7.250 1.04 7.095 8.04 -2.14%
MEDIASET 4.158 1.04 4.178 8.04 0.48%
 
BANCA POP E/L 0.7295 18.02 0.997 11.04 36.67%
MONDADORI 1.448 20.02 1.392 11.04 -3.87%
AEFFE 0.8 20.02 0.83 11.04 3.75%
INTESA 2.250 5.03 2.372 11.04 5.42%
ERG 10.31 5.03 12.19 11.04 18.23%
CREDEM 6.58 6.03 7.38 11.04 12.16%
TELECOM  0.8245 20.03 0.865 11.04 4.91%
INTESA 2.33 27.03 2.372 11.04 1.80%
FIAT 8.100 28.03 8.62 11.04 6.42%
SALINI 4.4 28.03 4.51 11.04 2.50%
AEFFE 0.858 31.03 0.83 11.04 -3.26%
LA DORIA 6.330 1.04 6.02 11.04 -4.90%
BANCA GENERALI 24.000 1.04 22.8 11.04 -5.00%
TISCALI 0.078 3.04 0.0727 11.04 -6.31%
BRIOSCHI 0.1195 3.04 0.123 11.04 2.93%
TELECOM  0.898 7.04 0.865 11.04 -3.62%
AEDES 0.053 8.04 0.0508 11.04 -4.15%
LEGENDA
in rosso grassetto trade in forte perdita (oltre il - 5%)
in rosso  trade in perdita controllata (da - 0% a -5%)
in nero  trade neutri (da 0% a + 5%)
in nero sfondo giallo trade in utile (da + 5% a + 10%)
in blu trade in buon utile (da + 10% a + 20%)
in blu grassetto trade in ottimo utile (da + 20% a + 30%)
in blu grassetto
sfondo azzurro
trade in eccellente utile (superiore a + 30%)

 
Stavolta, contrariamente a dieci giorni fa, sono uscito per restarci per un po'.
Potrei anche perdere il treno ma sono stanco e devo prepararmi per tenere, in Liguria, Abruzzo e Campania, dei corsi di finanza (sugli enti locali, non di borsa ;-).
 
Buon trading ... e prudenza !

ElwaveSurfer

post pubblicato su PART TIME TRADER , blog affiliato a WALL STREET ITALIA

5 commenti:

  1. Francesco Caruso ha detto veramente che siamo entrati in un BULL market secolare? Davvero?
    Da anni ormai ha perso il suo tocco magico, in effetti in borsa il valore si vede sempre sulle distanze lunghe, come nelle maratone.
    Caruso alla conferenza a cui avevo partecipato ad Ottobre scorso disse che per il 2014 si aspettava il grande crollo.
    Capisco che la coerenza in borsa non è sempre una virtù, ma cambiare così mi sembra un po' un "chi ciapo ciapo" così alcuni mi diranno che sono un grande, altri no, ma almeno divido, la moda generale è un po' questa.
    In questo caso lunga vita a Malnati che se intravede uno scenario batte sempre la stessa strada.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao Buddy,
    Caruso, nel suo "Cicli e Mercati", scrisse ai primi di agosto 2012 che il bottom fatto dal ns mercato a luglio sarebbe stato un minimo del ciclo secolare che per molti anni a venire non sarebbe stato perforato (tipo Comit '78) e sarebbe partito un bull market secolare.
    Preso atto di questa chiamata (notevole, per ora... ma è comunque presto per dirlo) , del bel modello ciclico sul quale imposta la sua analisi (una revisione, con un indicatore proprietario a metà tra il Macd e lo Stocastico, del modello di Ian Notley) e di altre interessanti valutazioni anche di natura fondamentale, il suo lavoro ha il difetto di considerare di breve i grafici weekly, di medio il monthly e di lungo il trimestrale, e x questo non si adatta ad un trader ma ad un investitore di medio lungo termine che non fa una gestione attiva del proprio portafoglio; a riprova non indica prezzi di ingresso / uscita in target o stop, delineando l'approccio tipico di un gestore di fondi che, alla fin fine, non rischia soldi suoi.
    Devo aggiungere che, come riporti tu, considera i mercati USA vicini ad un top ciclico con potenziale inversione quest'anno, e questo mi sembra una contraddizione perchè se SPX e NDX vengono giù nel medio-lungo (2/3 anni) travolgono tutti i mercati e il nostro, che è uno dei più deboli strutturalmente, non può reggere il suo minimo di luglio 2012.
    Personalmente ritengo che nel panorama italiano sia uno dei migliori analisti (non trader) ma che ognuno, alla fin fine, deve investire con la sua visione e i suoi modelli perchè guadagna e perde soldi suoi.
    Ne approfitto per dirti due parole sul modello di Kacher e Morales (scusandomi ancora per il ritardo della risposta).
    Sti due schizzati seguono l'approccio di Wychoff, Livermore, Darvas e O'Neil, ovvero uno stile di trading che, selezionati i titoli col più alto rating Canslim (EPS, Roi, Ros, istitutional sponsorship e robe varie), entrano in breakout su quelli che rompono una cosiddetta "sound base" ovvero pattern di congestione laterale.
    I due soggetti, consapevoli del difetto insito in questo modello (e di tutti gli approcci breakout) ovvero che sui mercati non impulsivi prendi stop continui e se non li tieni stretti (entro il -5%) ti mangi molto capitale (il -8% di O'Neil e il -10% di Livermore in trend laterali sono rischiosissimi), hanno studiato un punto di ingresso "anticipato" dove si può entrare dentro la congestione e incrementare sulla rottura, così se il breakout è finto col guadagno della prima posizione compensi la perdita della seconda.
    Kacher, dopo anni di ricerca, ha individuato il cosidetto "pocket pivot" che è un punto di ingresso long, che si realizza a fine seduta, in corrispondenza del quale il prezzo di un titolo è superiore a quello del giorno precedente E il volume del giorno è superiore a quello di qualsiasi giorno di ribasso delle ultime 10 sedute.
    In sostanza filtrano i primi 20-30 titoli USA a più alto Canslim rating, aspettano un pattern tipo Cup with Handle o sideways, e se e quando il titolo fa un pocket pivot entrano long in quel giorno a fine seduta; se il titolo scende, chiudono sul 5%, se sale incrementano anche 6 - 7 volte la posizione originaria.
    L'altro loro pattern d'ingresso, questo è pazzesco, è il Buyable Gap up, ovvero se il titolo registra un gap al rialzo con almeno il 150% dei volumi rispetto alla MM a 50 gg, loro entrano long, anche se fa + 10% o + 15%, con lo stop sotto il minimo del giorno.
    Li sto testando sul nostro mercato, il PP può funzionare, il BGU neanche per idea.
    Quando ho contattato Morales per dirgli che non è facile comprare su un titolo che apre a + 15% , lui mi ha scritto quasi risentito una roba del genere "what's the problem? There is the stop! "
    Convinto lui !
    Ciao.
    EWS

    RispondiElimina
  3. Sempre gentilissimo, grazie
    Io credo ancora nel rialzo a Piazza Affari anche se permane la mia preoccupazione x il Nasdaq da Maggio in poi
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Ciao anch'io dirigente di una municipalità ora in quiescenza, mi ci ritrovo in toto nel tuo modo di contare, credo che abbiamo avuto lo stesso maestro di Elliott ti seguirò con piacere e fornirò miei conteggi che data la similiarita' di scuola, capirai al volo
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nice to meet you ;-)
      Sempre contento di scambiare opinioni sulle ondate (tra una presa, una sbagliata e una persa, ma fa parte del gioco...)
      A presto !
      EWS

      Elimina