"Pensa da uomo di azione e agisci da uomo di pensiero" (Henri Bergson)

ElwaveSurfer

ElwaveSurfer con PART TIME TRADER è affiliato a WALL STREET ITALIA blog

venerdì 9 agosto 2013

FTSEMIB - A volte sbagliarsi conviene

QUADRO TECNICO

Quando uno come il sottoscritto, che ha un portafoglio azioni bello carico, pensa che il mercato possa fare una leggera correzione e invece rompe al rialzo in modo deciso come ieri, beh non può che essere contento anche se si è sbagliato, perché quello che conta nel trading non è fare previsioni corrette ma tentare di realizzare profitti.

Sottolineo il tentare perché finchè non si esce dal mercato chiudendo tutte le posizioni non si può conoscere il vero risultato finale; il gain potenziale non conta nulla (anzi spesso è psicologicamente deleterio perchè induce confidenza) e il rischio di subire delle perdite è sempre in agguato.

Un lettore mi ha scritto in privato e chiesto: "se il tuo conteggio principale era ribassista perché non hai chiuso le tue posizioni rialziste?".

La domanda non fa una grinza e questa è la risposta, che rendo pubblica per spiegare la mia strategia:

la mia visione principale di breve e medio termine (in termini di Elliott, rispettivamente di grado minor e grado intermediate) è rialzista dal 4 luglio;
contare un top, peraltro onda 3 minute (quindi di grado inferiore a quelli suddetti, e temporaneo perchè dopo la quattro in discesa c'è la cinque in salita), ammesso che il conteggio sia corretto (e non lo è stato), non modifica in modo sostanziale la direzione attesa del mercato (up) per uno come me che ha costruito un portafoglio composito.

In altri termini, anche ammettendo la possibilità di una correzione minute (dal 3% al 6% media) essa rientra nel range del mio stop medio (4-5%) e posso pensare (magari a torto) che se si verificasse realmente non vado necessariamente in stop con tutte le posizioni simultaneamente (mi è successo, ma meno del suo contrario) anche perchè alcune erano già in un piccolo utile.

Altro discorso sarebbe stato se il conteggio preferito avesse stimato un top di grado minor (in prospettiva l'onda a ); in tal caso la correzione attesa, verosimilmente più ampia come prezzo, diciamo dall'8% al 10%, e anche come tempo (un paio di mesi) mi avrebbe portato a chiudere in anticipo quasi tutte le posizioni perché l'essere entrato sul mercato oltre i minimi avrebbe fatto sì che i prezzi di carico fossero molto vicini all'uscita, la probabilità di subire delle perdite molto più alta, e lo stress di stare contro-mercato per più tempo superiore.

Il punto vero è che ieri è intervenuto in mio aiuto il mitico fattore C..., sempre benvenuto ma che va gestito con calma e gesso, i conti si fanno sempre alla fine, e l'aver perso il feeling col mercato mi mette un po' a disagio.

Tecnicamente un riconteggio è necessario, quello più attendibile è il preferito di tre giorni fa, anche se adesso non mi convince particolarmente.



Dovremmo essere ancora in onda [5] della 3, quindi si dovrebbe salire su un top minute abbastanza vicino, ammesso di riuscire a viaggiare al rialzo senza Wall Street che ci sostiene (finchè dura, non credo molto).
Oggi comunque è una giornata decisiva di chiusura settimanale pre-ferragostana.


PORTAFOGLIO

Erano anni che non avevo una azione sul mercato italiano che in una seduta faceva più del 12%; 
ieri è successo con BIESSE , un titolo neanche dei più piccoli e non a volatilità estrema, già commentato nei post precedenti.


Per la legge dei grandi numeri, per un caso di C... c'è o ci sarà almeno un caso di S......

E confido che la S.... la stia scontando sugli USA, dove il portafoglio azionario sta andando malino, sto sottoperformando gli indici, non sono riuscito a entrare su un paio di titoli che hanno poi fatto immediati rialzi parabolici, ho solo tre azioni decenti, quattro leading stocks che sono tra lo schifo e la vergogna... e ho persino subito un paio di stop loss!

Il Portafoglio Italia (uno dei più scomposti che mi ricordi) resta il seguente:

A2A,  BANCA IFIS , BIESSE, BPER, CATTOLICA ASS ,
CREDEM, EMAK, FONSAI Risp B ,
HERA, IREN, ITALMOBILIARE , LUXOTTICA , MILANO ASS. Risp B , 
REPLY , TESMEC , UNIPOL Priv, VITTORIA ASS.

occhio su INTESA ed EUKEDOS vicini ad un bullish breakout di medio-lungo termine (grafici nei post precedenti).

Buon trading e prudenza!

ElwaveSurfer

post pubblicato su Part Time Trader, affiliato a Wall Street Italia blogs

3 commenti:

  1. Ciao, sei uno dei pochi tecnici che mi sta veramente simpatico e per cui inizio a provare grande stima, complimenti.
    Mi sembri dotato di grande flessibilità mentale e soprattutto di buonsenso.
    In bocca al lupo

    RispondiElimina
  2. Ciao Buddy, grazie e crepi il lupo!
    Caxxhio, son proprio sbadato, mi sono accorto adesso che hai un blog, anzi un superblog!
    Adesso ti seguo :-)

    RispondiElimina
  3. Troppo gentile, ma speravo non lo notassi ;-)
    Sono felice che nel mondo della borsa esista un tecnico così preparato e allo stesso tempo elastico, ironico e per nulla presuntuoso, così appari ai miei occhi
    Buon weekend

    RispondiElimina