"Pensa da uomo di azione e agisci da uomo di pensiero" (Henri Bergson)

ElwaveSurfer

ElwaveSurfer con PART TIME TRADER è affiliato a WALL STREET ITALIA blog

sabato 5 gennaio 2013

FTSEMIB e dintorni - Analisi al 05 gennaio 2013 di fine settimana

In premessa un sentito ringraziamento a Wall Street Italia, al suo Direttore e a tutta la Redazione, per aver considerato e pubblicato ieri il mio post.

-----------------------------------------------------------------------


TROPPA GRAZIA SUI MERCATI...

I mercati azionari non stornano; a volte sono come quei marciatori in grado di riposare, durante una lieve salita, camminando anzichè correre, assorbendo così una parte della loro stanchezza per poi riprendere a spingere.
Ciò che mi lascia un po' perplesso è che questa condizione è tipica dei forti bull market, e non sto considerando il nostro mercato attuale in questa situazione (felice di essere smentito anche subito);
i mercati americani sono in un forte rally da ormai 4 anni ma, a mio avviso, di impostazione correttiva, cioè dentro un Superciclo negativo, e iniziano già i titoli sulla stampa di "chiusura ai massimi da 5 anni"; primi segnali da compiacenza terminale? Se fosse mancherebbero pochi mesi al Top di Ciclo.
E il nostro mercato non avrebbe più spazio di salita.

QUADRO FONDAMENTALE

dati interessanti dagli USA:
1°) conferma dei buoni dati sull'occupazione in dicembre, anche se il tasso resta al palo; trainano il settore manifatturiero e delle costruzioni, quest'ultimo grazie alla ripresa dell'housing market ma anche per la ricostruzione post uragano Sandy;
2°) gli acquisti natalizi on-line hanno raggiunto un record ad oltre 42 Miliardi di dollari (circa 2 manovre italiane con l'IMU), ma il tasso di crescita è stato inferiore alle aspettative; dovrebbero beneficiarne:
 > Amazon (AMZN)  che presenta una buona impostazione tecnica ma non ha un altrettanto buon rating fondamentale (IBD comp 66/100, con il proprio tallone di achille sull'EPS, e con l' Earning report  il 31 gennaio) e non ha beneficiato nemmeno dell''annuncio sulla nuova offerta video TV in streaming;
> Ebay (EBAY) che, invece, è fondamentalmente, "the Best in Group" (IBD comp 99/100) , ma tecnicamente non ha disegnato, sullo storno, un pattern interessante; Earning report il 16 gennaio.

Italia;
inflazione 2012  al 3% e ai massimi dal 2008, in rialzo il cosiddetto "carrello della spesa", + 4,3%;
Confcommercio dice che si può scendere sotto al 2% nel 2013; possibile ma perchè rallenteranno i consumi per il minor potere d'acquisto delle famiglie e il rialzo delle tasse e dell'IVA.
Tra tenere un'inflazione a questi livelli ma avere più reddito disponibile (che implica maggior crescita economica) e minor disoccupazione (che significa la stessa cosa), non ho dubbi su quale manovra di politica fiscale e monetaria sarebbe sensato scegliere; ma ormai l'Europa e lo spread decidono, e il nostro Governo dietro.


QUADRO TECNICO

L' SPX chiude al rialzo la migliore settimana da oltre un anno a questa parte (per l'esattezza dall'ultima di novembre 2011).
Non sono il primo nè l'unico a vedere un potenziale diagonal triangle di Elliott, noto anche come cuneo rialzista, che ha generalmente (ma non sempre, l'eccezione del 1987-1991 è storica) implicazioni ribassiste, ma è comunque presto per trarre conclusioni affrettate.
In un'ottima di breve-medio termine (grafico daily), il mercato sta salendo,  non è in ipercomprato (termine che peraltro dice poco o niente), non mostra divergenze bearish, è in un ciclo superiore rialzista, non si notano significativi price o time clusters di Fibonacci che lascino presagire un'inversione; in definitiva sembra un sano uptrend (qualche volume in più non guasterebbe) e la mia vision di breve termine è rialzista  da lunedì 19 novembre scorso, il giorno successivo al minimo di grado minore (vedi post nel sito elliottfibonacci.blogspot.it/).


Nell'immediato, in ottica swing (grafico orario) l'indice continua a lambire la uptrendline dell'onda w  ormai in prossimità dei massimi quindi con incrocio di una doppia resistenza, dinamica e statica.


Non bello il movimento ieri di Apple (AAPL), scesa bruscamente con un rialzo dei volumi su una notizia del N.Y.T. secondo cui la società avrebbe dirottato guadagni all'estero per pagare meno tasse.
Quanto può reggere il Nasdaq con Apple che scende? Va bene la famigerata rotazione settoriale americana, ma la Mela pesa troppo sull'intero mercato per non zavorrarlo.



il nostro FTSEMIB sembra creare un diagonal; gli obiettivi di un eventuale ritracciamento non sono distanti da quelli segnalati in precedenza.


Invece ieri brutta giornata dell'Euro che ha perso pesante sul Dollaro e ha ridimensionato le sue velleità di impulso rialzista.

PORTAFOGLIO

Immutato, con alcuni titoli in evidenza e altri al palo;
in Italia bene PMI , BANCA PROFILO e FALCK, non bene UNICREDIT e MEDIOLANUM;
in Usa molto bene ASGN e HEES, non bene EQIX.

Ora pausa, la settimana è stata stressante.

Buon weekend.

ElwaveSurfer

-----------------------------------------------------------------------

Mi preme sottolineare che:
> le mie analisi, valutazioni e considerazioni non sono fini a se stesse, ma propedeutiche all'apertura di posizioni di trading sul mio capitale;
> opero in trading generalmente su azioni ed Etf ed occasionalmente su futures sugli indici SPX e FTSEMIB (e opzioni ora solo per copertura); non opero sul forex, sulle commodities, sull'obbligazionario, anche se li seguo per l'analisi intermarket;
> non è importante fare analisi corrette, l'obiettivo è ottimizzare il rendimento delle proprie posizioni nei contesti favorevoli e tentare di preservare il capitale in quelli sfavorevoli, secondo la propria personale propensione o avversione al rischio, che nel trading può essere ridotto ma è ineliminabile
> l'analisi fondamentale e tecnica, fondate su dati e informazioni qualificate e modelli /teorie/metodi consolidati, sono imprescindibili per tentare di guadagnare sui mercati, ma sono la parte meno importante di un sistema di trading; a prevalere sono: 1°) un corretto e disciplinato approccio psicologico-comportamentale e 2°) una metodica e strategica gestione del rischio e del portafoglio (ricordare sempre le 3M di Elder: Method, Mind, Management);
> diffidare di chi vende il trading come fonte di un facile reddito; sono pochissimi i traders in grado di vivere, nel medio lungo termine,  solo dei risultati della propria operatività sui mercati ; il trading può essere fonte di guadagni ma è sicuramente fonte di perdite (almeno su singole operazioni); 
come dice Larry Williams in "The secrets of short term trading": "chi ha un lavoro non l'abbandoni per il trading", (e mi sento di aggiungere, soprattutto di questi tempi);
> questo website è prevalentemente uno spazio di riflessione indipendente sull'andamento dei mercati e il diario di trading di un part-time trader; il suo contenuto NON va in alcun modo considerato come raccomandazione nè sollecitazione nè consulenza agli investimenti;  leggere la pagina disclaimer.

Nessun commento:

Posta un commento